(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Strana la faccenda delle nuvole, se non ci fossero in cielo come potresti ammirare al meglio un tramonto e lo spettacolo del sole che sorge. Amo le nuvole, mi ricordano come sia bello il sole. Stephen Littleword . . . #paesaggioitaliano #scatto_italia #photooftheday #nature_obsession #nature #sky #italy_photolovers #igworldclub #iglobal_photographers #bestitaluapics #exclusive_mountain #lgz_landscape #bestmountainartists #loves_trentino #visittrentino #visitrentino #trentino #ig_italy #ig_italia #trentinomese #italy #ig_trentino #trekking #park #passeggiata #stroll #prato #lawn #green #sweet

Share 740 47
Advertisement
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

. Datemi una C Datemi una I Datemi una M Datemi una A . CIMA CORNO BIANCO Giornata Super ❤️ Bella! . Oggi in cima ad una vetta facile, quasi troppo per lo spettacolo che regala agli occhi di chi guarda. Da qui sono visibili cime del Catinaccio e dello Sciliar, il Gruppo del Latemar. Di fronte la sagoma severa del Corno Nero. Sotto la vallata, da Pietralba al Rio delle Foglie, insomma chi più ne ha più ne metta 😄 . . . #2316 #dolomiti #trentino #fiemme #italia #italy #mountain #mountains #beautiful #nature #trekking #trekkingitalia #paesaggioitaliano #scatto_italia #photooftheday #picotheday #italy #nature_obsession #bluesky #sky #italy_photolovers #iglobal_photographers #bestitaluapics #exclusive_mountain #bestmountainartists . .

Share 668 26

°°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . Giro del Sass de Putia . 📍Luogo di partenza: Rifugio Ütia de Börz - Passo delle Erbe 1987 mt . Tipo di percorso: ad anello . Punto più alto 2357 mt (Forcela de Putia) . Tempo di percorrenza: circa 5,50 ore - 12 km . Tempo di percorrenza con sosta al Rifugio Genova circa 6,50 ore - 17 km . Segnaletica: segnavia n. 8A/4B/35/8B . . Parcheggiata l'auto di fronte al Rifugio Ütia de Börz si imbocca il sentiero n. 8A che porta alla malga "Munt de Fornella" (2067m) posta direttamente sotto la parete nord del Sass de Putia. Si prosegue a destra per il sentiero n° 8A fino ad imboccare il sentiero n° 4B che diventa più stretto e più ripido, salendo poi lungo un ghiaione che porta alla Forcella de Putia.  Giunti sulla Forcella di Putia, che divide il Sass de Putia e le Odle di Eores, é possibile scegliere tra diversi itinerari: la salita su ripide serpentine e un tratto attrezzato con funi metalliche fino alla panoramica vetta del Sass de Putia (2.875 m s.l.m.), la breve traversata al Rifugio Genova (2.306 m s.l.m.) oppure continuare il giro dell’anello attorno al massiccio. In questo ultimo caso, si scende dalla forcella seguendo il sentiero 4B (poi 35), proseguendo attraverso splendidi prati in direzione della Malga Ütia Vaćiara e del Rifugio Göma. Tra boschi e prati, si imbocca il sentiero 8B che conduce alla Malga Munt de Fornella, da dove si raggiunge in pochi minuti il Rifugio Ütia de Börz al Passo delle Erbe, punto di partenza della escursione.

Share 494 15

Oggi é stata una giornata super 🌞🌞🌞 Giro Sass de Putia ✔️ Bellissimo giro, molto panoramico 😊 Per gli amanti del trekking in Trentino Alto Adige, i dettagli nel prossimo post ... 😉 . #buonanotte 🎇 #goodnight 🎆 #sweetdream . #sassdeputia #altoadige #mountain

Share 642 20

Buongiorno 🌏 😃☕🍩🍪 questa l'ultima foto del giretto domenicale con Dark che si fa un pediluvio 🤣🤣🤣

Share 536 18

Vivere è come scalare le montagne: non devi guardarti alle spalle, altrimenti rischi le vertigini. Devi andare avanti, avanti, avanti. Senza rimpiangere quello che ti sei lasciato dietro, perché, se è rimasto indietro, significa che non voleva accompagnarti nel tuo viaggio. #giuliacarcasi . 🤣🤣🤣 Io invece mi giro apposta 😜 e guardo chi è rimasto indietro 😉 #sistabenequassù

Share 560 12

°°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . Val d'Ultimo . 📍Luogo di partenza: Loc. Fontana Bianca 1885 mt 📍Luogo di arrivo: Rifugio Canziani - Lago Verde 2560 mt . Dislivello: 675 m Tempo di percorrenza: percorso ad anello, circa 4 ore. Segnaletica: segnavia n. 140/12/107 . . Il sentiero sale progressivamente, il paesaggio è tutto aperto, verso il basso si vede il lago di Fontana Bianca, poco più sopra il lago dei Pescatori, fino al lago verde che si trova appena sotto al Rifugio Canziani. La salita dura indicativamente due ore, ma una volta arrivati si possono ammirare tutte intorno le cime: Cima Sternai (3443 m, 2.50 ore), Cima Sternai Meridionale (3385 m), Cima Fontana Bianca (3253 m) e Gioveretto (3439 m, 3.00 ore). . Per non tornare lungo la stessa strada, prosegue lungo il Sentiero Panoramiconumero 12 che costeggia la montagna e quindi scendiamo verso il lago Lungo. Al lago Lungo (2339 m) si incrocia il sentiero 107 che conduce al lago Nero, al Giogo Nero (2822 m) e quindi al monte Collecchio (1.50 ore). Il Sentiero Panoramico numero 12 prosegue in salita verso il Giogo di Montechiesa, i laghi del Corvo, il Rifugio al lago Corvo ed il Passo di Rabbi. Proseguiamo a sinistra lungo il sentiero 107 e passiamo lungo dei grandi prati, alla nostra destra si sente il rumore delle acque del torrente Valsura. Scendiamo, oltrepassiamo il torrente Valsura su di un ponte in legno e passiamo vicino alla malga Oberweißbrunn che si trova alla fine di un grande prato con un laghetto alpino. Il sentiero adesso scende nuovamente fino a che arriva su di un grande prato alla detra del quale si trova il lago Pesce. Passiamo uno stretto ponte sopra al ruscello e scendiamo ancora lungo un sentiero a serpentina nel bosco. Ad un certo punto arriviamo ad un prato nel bosco dove si trovano alcuni tavoli in legno con delle panche. Proseguiamo ed arriviamo al ponte con l'incrocio del sentiero 140 dove siamo passati alla mattina quando salivamo, percorriamo nuovamente il sentiero dell'andata e raggiungiamo il parcheggio presso il lago di Fontana Bianca dopo pochi minuti. . http://www.ultental-valdultimo.com/escursioni/rifugio-canziani-lago-verde.html

Share 763 34

. °°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . Si prende quota da Pejo Fonti fino al Doss dei Gembri con: ▪️Cabinovia Peio Fonti - Tarlenta ▪️Seggiovia Doss dei Gembri A/R 15 euro in estate2018 . www.skypejo.it . 📍Luogo di partenza: Doss dei Gembri a 2315 mt 📍Luogo di arrivo: Rifugio Vioz a 3535 mt . Dislivello: 1220 m Tempo di percorrenza: q.b. (3/4 ore c'è chi dice di impiegarci un'ora ... tutta di corsa ... 😄) Segnaletica: segnavia n. 0105 . . Dall'arrivo della seggiovia Doss dei Gembri si imbocca brevemente, per circa trecento metri, la val della Mite quindi si prende il sentiero che si stacca sulla destra risalendo il costone fino a congiungersi col sentiero 0 105. Il percorso sale a zig zag a ridosso della lunga dorsale che scende dal Vioz affacciandosi alternativamente sulla Valle della Mite e il vallone orientale verso Zampil. Si prende quota gradualmente, con pendenza costante, sul sentiero facile e ben segnato. A 3.206 m si arriva al Brich, un breve traverso attrezzato con corda fissa. Superato questo passaggio, il sentiero supera una scarpata verso sinistra, con una serie di diagonali, fino a raggiungere nuovamente il filo di cresta. Si prosegue ora lungo il crestone di detriti e/o neve fino a raggiungere il rifugio Vioz. . www.rifugiovioz.it . Da qui si può raggiungere la cima del Monte Vioz dove é posta la croce a 3645 mt. Io non sono andata per colpa della nebbia, quindi ci dovró tornare per godermi lo spettacolo 😉 . #pejo #vioz #rifugiovioz #montevioz #italy #rifugitrentino #trentino

Share 550 20

°°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . #valsenales #similaunhütte . Luogo di partenza: Lago di Vernago Senales (1689 m slm) Luogo di arrivo: Rifugio Similaun (3019 m slm) Dislivello: 1330 m Tempo di percorrenza: 3,30 h Segnaletica: segnavia n. 2 . Parcheggiata l'auto a Vernago, si prende il sentiero con segnavia n. 2 (indicazioni Rifugio Similaun) che risale verso sinistra un boschetto, per raggiungere un pianoro. Proseguendo sulla destra, entrando nel Vallone di Tisa, il sentiero si tiene al centro del vallone, risalendo belle praterie e alti pascoli in modo graduale, nella parte alta del vallone il terreno diventa detritico, ma il sentiero è sempre evidente, ben tracciato e segnalato. Si raggiunge così la testata del vallone, dominato in alto a sinistra dalla bella Punta di Finale m. 3516. Da qui il sentiero, sale più ripidamente, superando alcune gradinate rocciose con diversi tornanti fino a raggiungere l'ampia insellatura del Giogo Basso m. 3019 a pochi metri a sinistra si trova il Rifugio Similaun.

Share 526 6
Advertisement
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Good day 😎👋 Buongiorno ☕🍫🍩 . Nessuno ha così tanto bisogno di una vacanza quanto chi ci è appena stato. Elbert Hubbard.

Share 563 13

Lᴀ ɴᴀᴛᴜʀᴀ ᴘᴜò ᴀʟʟᴇꜱᴛɪʀᴇ ꜱᴘᴇᴛᴛᴀᴄᴏʟɪ ꜱᴛʀᴀᴏʀᴅɪɴᴀʀɪ. Iʟ ᴘᴀʟᴄᴏꜱᴄᴇɴɪᴄᴏ è ɪᴍᴍᴇɴꜱᴏ, ʟᴇ ʟᴜᴄɪ ꜱᴛʀᴀʙɪʟɪᴀɴᴛɪ, ʟᴇ ᴄᴏᴍᴘᴀʀꜱᴇ ɪɴғɪɴɪᴛᴇ ᴇ ɪʟ ʙᴜᴅɢᴇᴛ ᴘᴇʀ ɢʟɪ ᴇғғᴇᴛᴛɪ ꜱᴘᴇᴄɪᴀʟɪ ɪʟʟɪᴍɪᴛᴀᴛᴏ. (Yᴀɴɴ Mᴀʀᴛᴇʟ, Lᴀ ᴠɪᴛᴀ ᴅɪ Pɪ) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 😜 . . . . . . . . . . . . #yannmartel #trekkingitalia #paesaggioitaliano #scatto_italia #photooftheday #picotheday #italy #dolomiti #nature_obsession #nature #sky #italy_photolovers #trentino #iglobal_photographers #bestitaluapics #blonde #awesome #exclusive_mountain #bestmountainartists #trekking #park #mountain #passeggiata

Share 523 13

Oggi passeggiata tranquilla nella conca di Fuciade poiché il tempo era incerto tendente alla pioggia 😁🤦☔☔☔ . °°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . #passosanpellegrino #fuciade . Questa conca è circondata dalla catena del Costabella ed il percorso è costellato di numerosi tabià, le antiche casette in legno situate nei pascoli. Dopo una passeggiata di una quarantina di minuti lungo un sentiero sterrato, si giunge al Rifugio Fuciade. Qui si possono ammirare di fronte al rifugio le Pale di San Martino, con visibili l’Agner, il gruppo del Focobon e il Mulaz. Al ritorno si può visitare anche il Lago delle Pozze, un piccolo laghetto che si trova presso il Rifugio Miralago, sul lato est del Passo San Pellegrino. Qualche video nelle mie storie di oggi 😉 . #trekkingitalia #paesaggioitaliano #scatto_italia #photooftheday #picotheday #italy #dolomiti #nature_obsession #nature #sky #italy_photolovers #ig_italia #rifugitrentino #iglobal_photographers #bestitaluapics #exclusive_mountain #trentinodascoprire #bestmountainartists #trekking #park #mountain #passeggiata #trentino

Share 469 6

Good morning people 😃 . °°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . #montebaldo #sentierodelventrar . Sentiero del Ventrar . L’itinerario è lungo quasi 5 km e ha un dislivello complessivo positivo di 500 mt. . Il percorso è facile e corto, ma bisogna fare attenzione sul Sentiero del Ventrar (numero 3) che è classificato dal CAI come EE (escursionisti esperti) . Il percorso parte dalla stazione a Monte della Funivia, in Località Tratto Spino. Dirigetevi verso nord e appena usciti dalla staccionata della Funivia prendete la prima salita a sinistra. . Proseguite sempre verso nord, attraversate i pali dello skilift della pista da sci Paperino e, appena superata, con un po’ di attenzione dovete cercare l’inizio del sentiero indicato da un segnavia orizzontale rosso e bianco su un sasso. Il sentiero rimane sotto la zona di decollo del parapendio. . Questo sentiero è stretto ma non difficile, lungo quasi 2 chilometri, per la maggiore in discesa e vi porta al bivio col sentiero del Ventrar. Svoltate quindi a destra e godetevi questo splendido sentiero! . Usciti dal sentiero del Ventrar potete tornare al punto di partenza seguendo la strada sulla vostra sinistra, oppure salendo il sentiero che trovate davanti a voi. Il sentiero è abbastanza ripido ma breve e vi porta sulla Colma di Malcesine, dove in pianura camminando per qualche chilometro verso sud ritornate al punto di partenza. . 🔹https://360gardalife.com/it/sport/296/sentiero-del-ventrar . #trekkingitalia #paesaggioitaliano #scatto_italia #photooftheday #picotheday #italy #nature_obsession #nature #sky #italy_photolovers #iglobal_photographers #bestitaluapics #exclusive_mountain #bestmountainartists #trekking #park #mountain #passeggiata

Share 512 9
lgz_lagiorgyzan. 🍀☘️🍀Good Monday☘️🍀☘️
.
#latemar #dolomiti #mountainbike

🍀☘️🍀Good Monday☘️🍀☘️ . #latemar #dolomiti #mountainbike

Share 596 25

🚵🚴🚵🚴🚵🚴🚵🚴🚵🚴🚵🚴🚵 . 📍Giro del Latemar . Passo Feduo - Passo di Pampeago - Obereggen - Lago di Carezza - Passo di Costalunga - Moena - Predazzo . Percorrere le strade e i sentieri del Latemar in mountain bike? Con gli impianti di risalita puoi ottimizzare i tempi, seguire il tracciato e goderti panorami bellissimi. Il trasporto della bici è incluso nel prezzo del tuo biglietto. Per fare il giro del Latemar in mountain bike è preferibilmente percorrere il tracciato in senso orario. Partendo da Predazzo con la cabinovia fino a raggiungere Passo Feudo(quota 2169 m), il punto più alto del percorso per scendere a Pampeago attraverso un sentiero di montagna, fino ai rifugi Zischg e Ganischger. Il tracciato prosegue poi su strada asfaltata, tra pascoli dolci, fino al Passo di Pampeago. Da qui, ancora su strada asfaltata, attraverso i boschi dell’Alto Adige fino a imboccare un tunnel in discesa verso Obereggen. Si prosegue poi su strada sterrata fino alla località Bewallerhofdove inizia un breve tratto in salita, oltre al quale il percorso prosegue per 5 km con una piacevole pendenza tra prati fioriti e un bosco fitto. Si continua costeggiando la strada provinciale fino a raggiungere la meravigliosa conca del lago di Carezza. Il lago di Carezza è una delle meraviglie del giro del Latemar, da rimanere senza fiato: è il massiccio del Latemar che si specchia nelle sue acque verdi. Su strada statale si prosegue in salita fino al Passo di Costalunga, superato il quale, sulla destra (seguite le indicazioni per Malga Secine), si imbocca una strada forestale che vi riporta in valle, all’abitato di Moena. Arrivati nel centro di Moena, potete seguire le indicazioni della pista ciclabile e proseguire fin quasi a Predazzo. Lungo il percorso vedrete la cabinovia degli impianti di risalita. . http://www.latemar.it/it/estate/mountain-bike

Share 629 35

. °°°·.°·..·°¯°·._.· #lgz_trekking ·._.·°¯°·.·° .·°°° . . #52gallerie . #rifugioachillepapa - 1.928 m s.l.m . . La Strada delle 52 gallerie (o strada della Prima Armata) è una mulattiera militare costruita durante la prima guerra mondiale sul massiccio del Monte Pasubio, nelle Prealpi Vicentine. La strada è un vero e proprio capolavoro d’ingegneria militare, considerando anche l’epoca e le condizioni in cui fu costruita, nonché la rapidità d’esecuzione: i lavori cominciarono il 6 febbraio 1917 e furono conclusi nel novembre 1917. Fu realizzata dalla 33ª Compagnia minatori del 5° Reggimento dell’Arma del genio dell’Esercito Italiano. La strada si snoda fra Bocchetta Campiglia (1.216m) e le Porte del Pasubio (1.930 m) attraversando il versante meridionale del monte, situato al riparo dal tiro dell’artiglieria Austro-Ungarica, caratterizzato da guglie, gole profonde e pareti rocciose. Essa è lunga 6,5 km, dei quali 2,3 sono suddivisi nelle 52 gallerie scavate nella roccia. Ogni galleria è numerata e caratterizzata da una propria denominazione. La strada delle 52 gallerie è un percorso praticabile a piedi nel periodo estivo, segnavia 366. È vietato percorrerla in bicicletta, in seguito a numerosi incidenti mortali (contrariamente alla molto più sicura rotabile Strada degli Eroi in Val di Fieno). Il dislivello positivo è di circa 800 metri, la partenza del percorso è presso il parcheggio a pagamento (5 euro giornalieri, solo monete) di Bocchetta Campiglia e la salita a piedi fino al Rifugio Papa dura circa 2 ore e mezza. Prestare attenzione in primavera poiché è possibile trovare ancora neve. È possibile scendere per la Strada dei Scarubbi, che riporta al parcheggio. Dal Rifugio Papa è anche possibile proseguire verso il Rifugio Vincenzo Lancia o visitare il Dente Italiano. Dallo stesso rifugio è possibile proseguire per il Sentiero Europeo E5 e il Sentiero della Pace. Ricordatevi una torcia! Buona camminata… http://www.piccoledolomitisport.com/strada-delle-52-gallerie/

Share 607 35